Assegnato il Nobel per la Pace 2020 al WFP

Il World Food Programme ha vinto il Nobel Prize 2020 per la Pace

Il Premio Nobel per la Pace 2020 è stato assegnato al WFP, il World Food Programme, l’agenzia ONU che si occupa della lotta alla fame nel mondo.

Quest’anno i candidati al prezioso riconoscimento erano ben 318 fra cui 211 persone e 107 organizzazioni. Non si conoscono i nominativi ufficiali, ma fra le indiscrezioni circolate in questi giorni sono stati fatti i nomi di Greta Thunberg, degli attivisti di Hong Kong e dell’OMS, l’organizzazione mondiale della Sanità.

La commissione del Premio Nobel ha deciso invece di assegnare il premio al World Food Programme per lo sforzo di solidarietà internazionale per contrastare la fame nel mondo compiuto in un anno molto difficile. La motivazione è stata: “la pandemia di coronavirus ha contribuito a un forte aumento del numero di vittime della fame nel mondo. In Paesi come Yemen, Repubblica Democratica del Congo, Nigeria, Sud Sudan e Burkina Faso, la combinazione di conflitto e pandemia ha portato a un drammatico aumento del numero di persone che vivono sull’orlo della fame. Di fronte alla pandemia, il Wfp ha dimostrato un’impressionante capacità di intensificare i propri sforzi. Come ha affermato la stessa organizzazione, ‘fino al giorno in cui avremo un vaccino medico, il cibo è il miglior vaccino contro il caos'”.

Che cos’è il Premio Nobel per la Pace

Il Premio Nobel per la Pace è un premio istituito per volontà testamentaria di Alfred Nobel.

Nobel era svedese ed era un noto filantropo, imprenditore e inventore della dinamite. Era tormentato proprio per aver creato la dinamite e le applicazioni distruttive che avrebbe avuto in campo bellico. Pensò dunque di istituire un Premio che innescando una gara di eccellenze avrebbe aiutato l’umanità.

Nel testamento redatto prima della sua morte avvenuta nel 1895 Nobel istituì il Premio che porta il suo nome. E cinque campi di applicazione: Pace, Letteratura, Economia, Medicina, Fisica e Chimica.

Il Premio Nobel per la Pace è l’unico dei Premi che viene assegnato in Norvegia e non in Svezia. Il vincitore è scelto da un Comitato composto da cinque persone scelte a loro volta dal Parlamento norvegese.

Questo riconoscimento, che può essere assegnato anche ad un’organizzazione, viene dato anche per una singola azione. Proprio questa sua caratteristica ha creato negli anni diverse controversie che hanno minato in parte la credibilità del premio stesso. Per questo dal 2005 il premio viene assegnato solo a chi si è sempre impegnato per i diritti umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.