Salvo per miracolo, credeva fosse solo un mal di pancia

Un semplice mal di pancia in realtà nascondeva ben altro, l’uomo si è salvato per un pelo. Ma cosa gli era successo?

Questa storia è incredibile proprio per il modo in cui il caso, o se volete il destino, sceglie di operare, cambiando per sempre il corso delle nostre vite la maggior parte delle volte. E sarebbe stato così anche per Stelvio Mignani, albergatore di 45 anni di Rimini, se non fosse avvenuto un piccolo, ma significativo, miracolo.

Mal di pancia: salvo per miracolo
Mal di pancia (solonotizie24.it)

L’uomo, infatti, pensava di aver mal di pancia a causa di un’indigestione. Insomma, il Natale è sempre più vicino e con esso anche le cene di lavoro o le riunioni per scambiarsi gli auguri prima delle feste. Sappiamo bene tutti come funziona in questi casi. Eppure, il racconto di Stefano vi lascerà davvero senza parole.

L’albergatore, infatti, lamentava solo un mal di pancia, uno dei tanti che può capitare a tutti e che spesso, proprio come il raffreddore, sono dei malanni che tendiamo a sottovalutare, proprio per la loro ordinarietà, nonché normalità. A tutti capita, infatti, e anche spesso in realtà, di aver mal di pancia a causa di indigesto o di un’intossicazione alimentare. Nessuno di noi, proprio per questo, penserebbe di recarsi al pronto soccorso, ma Stelvio l’ha fatto; e menomale!

Pensava fosse un’indigestione e invece era qualcosa di più

Proprio perché il mal di pancia lo infastidiva non poco, Stelvio Mignani ha deciso di recarsi al pronto soccorso di Riccione per un controllo. Mai avrebbe potuto immaginare di avere un infarto in corso. Quel pancia, infatti, non era il sintomo di un’abbuffata. I medici, una volta visitato l’albergatore, hanno immediatamente riconosciuto i sintomi di un attacco cardiaco. Così il 45enne è stato trasportato d’urgenza a Rimini per un’operazione d’urgenza di angioplastica, per dilatare un restringimento del lume di un vaso sanguigno.

Mal di pancia: salvo per miracolo
Stelvio Mignani- Fonte: Facebook

E solo così Stelvio oggi è ancora vivo e può raccontare la sua storia. “Sono salvo per miracolo“, ha raccontato Stelvio Mignani intervistato da ‘Il Resto del Carlino’. “Ci avevo dato dentro (al ristorante, ndr), così ho pensato fosse indigestione, ma quando ho visto che non passavano mi sono preoccupato”.

Stelvio, infatti, non aveva riconosciuto subito i sintomi dell’infarto. “Ho scambiato un dolore al petto e allo stomaco per indigestione”, ha confessato l’albergatore. “Invece era il cuore che perdeva colpi, un infarto al miocardio in corso” che gli sarebbe costata la vita se i medici, ai quali l’albergatore sarà grato per sempre, non avessero diagnosticato immediatamente l’attacco cardiaco, “Se ho riabbracciato la mia famiglia è grazie a questi sanitari eroi”, ha sottolineato Stelvio. “Per me è il regalo di Natale più bello”.

Articolo di Karola Sicali