Cartabianca, piovono insulti: è accaduto di tutto

La guerra in Ucraina sta polarizzando gli schieramenti politici e lacerando i rapporti tra gli opinionisti invitati nei vari talk. A Cartabianca è andato in onda uno scontro senza precedenti tra il professore Orsini e l’on. Ruggieri.

Da quando le truppe della Federazione russa hanno invaso il territorio ucraino, il 24 febbraio scorso, anche il dibattito politico in Italia ha risentito delle numerose tensioni internazionali sulla vicenda, fino a polarizzarsi in orientamenti contrapposti; nemmeno simmetrici all’attuale geografia politica presente in Parlamento. Tra i maggiori  esperti invitati in TV a discutere sull’accaduto, c’è il professore Alessandro Orsini, docente associato alla LUISS di Sociologia generale e del terrorismo. Orsini scrive anche per alcune riviste tematiche e quotidiani, tra cui Il Fatto Quotidiano. Più volte il docente napoletano ha anche ribadito la sua posizione circa il conflitto in Ucraina. Per Orsini la soluzione migliore non è in breve quella rifornire armi all’Ucraina, bensì quello di favorire un processo di pace portando al tavolo delle trattative russi e ucraini, anche attraverso una forte mediazione dell’Unione Europea, e prendendo le distanze dalla politica aggressiva del presidente statunitense Joe Biden. Per il professore è stato inoltre uno sbaglio l’espansione verso est della NATO, a spese della sicurezza di Mosca.

Per il docente della LUISS sarebbe opportuno favorire in questa fase l’acquisizione di un ruolo maggiore per  l’Italia, rompendo il blocco di posizioni imposto dagli USA agli alleati del Patto Atlantico, tale da proporre una soluzione diplomatica di ampio respiro.

Ferose lite in TV tra Orsini e Ruggieri

Proprio sulla controversa questione dell’invio di armi al governo di Kiev, è nata la scorsa serata una lite tra il prof. Orsini e l’on. Ruggieri, sotto gli occhi di Bianca Berlinguer. Invitati entrambi a Cartabianca, su Rai 3, la scintilla che ha fatto traboccare il vaso è stata una dichiarazione del deputato, il quale ha detto:

“Da chi è contrario all’invio di armi non ho sentito una road map completa per risolvere il problema”. La frase ha spinto la Berlinguer a rispondere: “Ma nemmeno da chi le invia”. Al che si è inserito nel dibattito Orsini, che ha aggiunto: “Il parlamento ha votato all’unanimità tante leggi fasciste…”. Ne è seguito un caos, condito da sprezzanti insulti, a cui la stessa conduttrice ha avuto serie difficoltà a riportare la distensione tra i presenti in studio. Solo la messa in onda di un servizio ha potuto ovviare alla confusione generata tra gli ospiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.